Regole e consigli per risparmiare acqua in casa
AREA 1: Benessere e Lifestyle Hunza3

Regole e consigli per risparmiare acqua in casa

Come risparmiare acqua? Questa domanda diventa sempre più importante dal momento che gli italiani consumano circa 240 litri d’acqua al giorno, dimenticando che questa risorsa non è infinita. Inoltre, i cambiamenti climatici stanno aggravando la carenza d’acqua e siccità. E in più, secondo quest’articolo di AGI:

Quasi un miliardo di persone nel mondo non ha accesso all’acqua potabile; un bambino su cinque muore per sete o per malattie legate all’acqua; circa il 40 della popolazione mondiale convive con problemi di scarsa disponibilità d’acqua che sono causa di oltre 50 conflitti nel mondo, di cui 37 armati (Fonte ONU). Anche Papa Francesco si è chiesto: se continuiamo ad abusare e a tiranneggiare l’acqua, il prossimo conflitto mondiale sarà proprio a causa dell’acqua, soprattutto nei punti più a rischio della Terra”.

E quindi cosa puoi fare nel tuo piccolo per risparmiare acqua? Segui questi consigli e diventa un eroe quotidiano. Compi un atto d’amore verso il mondo che ti ha accolto senza chiedere nulla in cambio, anzi ti ha dato tutti gli strumenti per creare un futuro degno di questo nome. Ricorda che dalle scelte giuste che fai oggi dipenderà un domani migliore.

Come risparmiare acqua con la lavatrice

Come ottimizzare liquido ed elettrodomestico? Ci sono diverse regole per non sprecare questo bene così prezioso e ottenere anche benefici significativi sul bilancio familiare. Ecco alcuni consigli da tenere in considerazione:

Non usare troppo detergente

Attieniti alle indicazioni sulla confezione, più sapone non vuol dire per forza pulito. Anzi, rischi di lasciare residui da risciacquare. E nel caso usi il detergente liquido dosalo in base alla durezza dell’acqua.

Lava solo quando serve

Gli indumenti non sono molto sporchi? Allora evita il prelavaggio. Il mio consiglio: tratta solo quei capi che lo necessitano davvero e lasciali in ammollo in una bacinella con prodotti giusti. Un bel modo di risparmiare acqua.

Non caricare troppo la lavatrice

I panni stretti gli uni agli altri non si lavano bene e rischi di dover ripetere l’operazione sprecando acqua. Allo stesso tempo non svuotarla troppo. Lavare solo pochi capi richiede un’ingente quantità d’acqua e anche in questa situazione consumi senza un reale bisogno. E poi tira sempre fuori gli indumenti dalla lavatrice, non dimenticarli nell’oblò. Il motivo? Vengono a crearsi cattivi odori e devi rifare la lavatrice utilizzando altra acqua.

 

Come risparmiare acqua in doccia

Con questo metodo eviti lo spreco di almeno 50 litri di acqua ogni volta ma non basta preferirla al bagno per risparmiare. Devi minimizzare anche il tempo che trascorri sotto il getto caldo. La durata ideale di una doccia? Tra i 7 e i 10 minuti. Poi devi mettere in atto delle buone abitudini: chiudere il rubinetto mentre ti insaponi e riaprilo solo al momento del risciacquo.

Come risparmiare acqua: regole per l'economia di casa
Ecologia ed economia.

Inoltre, puoi usare la tecnologia. Ci sono soffioni e doccette dotati di limitatori di flusso che permettono di risparmiare acqua fino al 30%. Questi dispositivi per funzionare utilizzano speciali ugelli e aria mescolata al flusso d’acqua. Non temere, non avvertirai la riduzione di volume. Infine, modera il getto di acqua, non deve essere troppo potente.

 

Evitare consumo inutile di acqua calda

Anche tu prima di lavarti le mani o i capelli lasci scorrere il getto a vuoto aspettando che l’acqua raggiunga la temperatura ideale? Ecco questo atteggiamento non è uno degli migliori modi per risparmiare acqua calda.

Qual è la soluzione? Un dispositivo in grado di riscaldare subito l’acqua evitando gli sprechi. Questo strumento esiste davvero, non è fantascienza. È formato da termostato, valvole, pompa di riciclo e raccordo. Questo strumento per non sprecare acqua calda si applica sotto al lavandino nei pressi del tubo d’uscita.

 

Come risparmiare acqua in giardino

Hai la passione per il pollice verde? Anche in questo caso puoi mettere in pratica metodi per risparmiare acqua. Ad esempio puoi dedicarti alla pulizia dei camminamenti soprattutto in inverno sfruttando l’acqua piovana raccogliendola in recipienti appositi. Oppure puoi installare cisterne interrate con filtro integrato. E per innaffiare? Evita la pompa da giardino.

Quest’ultima non ti permette di avere una chiara percezione dello spreco d’acqua. Opta, invece, per un sistema di irrigazione a goccia. Si tratta di un tubo con dei buchi e va posizionato vicino alle piante. Puoi settarlo in base alla frequenza e durata. Altro consiglio per risparmiare acqua in giardino: scegli vegetali che richiedono un minore apporto d’acqua. Tipo le piante grasse.

 

Condividere il risparmio d’acqua ai bambini

Insegnare ai più piccoli l’importanza di questo liquido è fondamentale. Saranno uomini e donne del domani e fin da piccini devono essere educati a risparmiare acqua in modo naturale e senza imposizioni anche attraverso il gioco. Devono comprendere che l’acqua è un bene prezioso e non una risorsa illimitata come può sembrare.

Come risparmiare acqua: regole per i bambini
Bambini e acqua: rapporto virtuoso.

Anzi, è necessario che capiscano che in alcuni paesi – travolti da guerre e carestie – è qualcosa di molto limitato. Perfino in Italia ci sono regioni che soffrono di siccità. E quindi quali sono le regole per risparmiare acqua dedicate ai più piccoli?

  • Evita lo spreco quando il bambino si lava i denti, fagli capire che deve aprire il rubinetto solo in fase di risciacquo.
  • La doccia è un uno dei migliori metodi per non consumare anche se il bagno in vasca è più divertente e adatto al gioco.
  • Aiuta a riutilizzare l’acqua. Ad esempio quella usata per pulire frutta e verdura va bene anche per innaffiare o pulire la macchina.
  • Fa’ capire ai tuoi piccoli che la maggior parte delle volte va attivato il tasto per il risciacquo rapido e solo quando necessario.

Ecco un altro modo per insegnare il risparmio d’acqua ai bambini: incentiva tuo figlio a prendersi cura di un fiore. In questo modo imparerà a non sprecare attraverso i piccole abitudini positive che gli faranno comprendere che l’acqua è vita. Senza questa risorsa la pianta muore così come l’uomo. Inoltre, spiega loro che è meglio annaffiare le piante la sera perché l’acqua evapora lentamente.

 

Risparmiare acqua: il ruolo della scuola primaria

Tutte queste regole possono essere insegnate a cominciare dall’istruzione. L’ideale è operare in sinergia. La famiglia e a scuola possono lavorare insieme per spiegare ai bambini come risparmiare acqua. Un primo passo? Dando la giusta importanza alla giornata mondiale dell’acqua che cade ogni 22 marzo con una serie di attività a tema.

Uno strumento molto utile per insegnare a evitare gli sprechi è chiedere ai bambini delle scuole elementari di disegnare tutte quelle sane abitudini che consentono di salvaguardare l’acqua. Senza dimenticare letture e poesie concentrate sull’argomento.

Leggi ancheacqua è il nuovo petrolio, quanto vale oggi questa risorsa?

 

Regole per risparmiare acqua

Facciamo il punto della situazione per salvaguardare le risorse evitando gli sprechi. Non dimenticare che è l’acqua è il bene più importante per tutelare il tuo benessere e quello del mondo. Ecco delle regole per risparmiare acqua da applicare nel quotidiano, piccoli gesti che possono fare la differenza:

Chiudi il rubinetto quando non serve

Ti lavi denti, capelli, mani, capelli? Mentre ti insaponi chiudi il rubinetto. Il discorso è lo stesso in cucina. Quando pulisci i piatti detergi prima le stoviglie in una bacinella e poi risciacqua sotto il getto. Non lasciare sempre il rubinetto aperto. Con questi accorgimenti si riducono gli sprechi di acqua: dagli 8 ai 10 litri al minuto.

La tecnologia al servizio dell’economia

Usa dispositivi per risparmiare: riduttori, frangi-getto e interruttori di flusso. Scegli una doccia veloce al posto della vasca e usa in modo intelligente gli elettrodomestici. Lavatrici e lavastoviglie devono essere riempite con il giusto carico in modalità eco o rapida. Controlla periodicamente se ci sono perdite ai rubinetti di casa e ai tubi.

Tira lo sciacquone WC con intelligenza

Lo sciacquone del water scarica dai 6 ai 12 litri di acqua per ogni toilette a cassetta: uno spreco da assottigliare. Munisciti di una cassetta a doppio pulsante. In questo modo scegli se utilizzare il risciacquo rapido o meno. Non hai questo sistema? Metti una bottiglia nella cassetta così riduci la sua capienza e il volume dell’acqua usata.

Per approfondiremigliori app promemoria per ricordarsi di bere

 

Come risparmiare acqua: tu cosa fai?

In quest’articolo ti ho dato i principali consigli per risparmiare in modo intelligente. Ora mi piacerebbe ascoltare la tua esperienza. Tu cosa fai per non sprecare questa risorsa che garantisce la buona salute della terra, di animali e esseri umani? Raccontaci la tua esperienza?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *